Una tazzina di caffè e un bicchiere con un po’ d’acqua: un classico dell’espresso bevuto al bar e di tanti riti consumati a casa.


In che successione prevedere però i due elementi è materia spesso dibattuta. Secondo alcuni, bisogna bere l’acqua prima del caffè per assaporarlo meglio; secondo altri, l’ideale è tenere l’acqua come ultimo step, per un sorriso sempre smagliante.


Caffè e bicchiere d’acqua: cosa bere prima? 
La risposta è monto semplice.
Bisogna bere prima il bicchiere d’acqua. Anzi, la giusta successione è un po’ di caffè, un po’ d’acqua e quindi l’ultima parte del caffè, per la capacità dell’acqua fissare al meglio il sapore e preparare con calma il palato ad accogliere il sapore della miscela. 

Per ottenere, infatti, il massimo apprezzamento sensoriale occorre rimuovere il più possibile i residui che ostruiscono le papille gustative.
BERE ACQUA PRIMA DEL CAFFÈ SERVE QUINDI PER CREARE IL MASSIMO APPREZZAMENTO SENSORIALE.



Dopo, quando l’espresso non è proprio super

In alcuni casi, però, può essere indicato bere anche dopo. Succede quando, purtroppo, la qualità della miscela utilizzata non era delle migliori, in particolare perché ottenuta partendo da chicchi non completamente maturi. In questo caso, il caffè lascia in bocca un senso di arsura che può essere eliminata solo bevendo un bicchier d’acqua.