Pare proprio che le regole della buona educazione non siano applicabili solo a tavola ma anche per la pausa caffè, infatti non ci sono le buone maniera da seguire solo durante il pranzo o per circostanze particolari, c’è anche il galateo del caffè.








Mignoli che si sollevano, caffè fatti roteare come un bicchiere di vino e altri errori di chi si vuole atteggiare a esperto sommelier, non c’è niente di peggio che vedere falsi esperti in materia, che si fingono degustatori esperti.








Il galateo va di gran moda, almeno quanto fare finta di essere un sommelier, ma non c’è niente di più ridicolo di chi ci prova, commettendo una serie di errori uno dietro l’altro. Pessimi perché si cerca di strafare, quando ad essere normalissime persone educate c’è tanto da guadagnarci.








Si tratta infatti di una serie di comportamenti da avere se si vuole dare una buona impressione e comportarsi in maniera educata di fronte ai propri ospiti e amici. Mentre sorseggiamo il nostro espresso non dobbiamo dimenticare le regole del galateo del caffè, quindi vediamo insieme un po’ di dritte utili per imparare qualcosa di nuovo in materia che può sempre tornare utile ed essere preparati alla prossima pausa caffè.








Come si mescola il caffè?





Anche se si preferisce il caffè amaro, è sempre bene mescolare il nostro espresso così che gli aromi vengano ben distribuiti; attenzione però perché per il galateo del caffè il modo giusto per mescolarlo prevede dei movimenti molto delicati che vanno dall’alto verso il basso, senza mai urtare la tazzina perché fare rumore sarebbe poco educato.











Dove va poggiato il cucchiaino?





Finito di mescolare il caffè dobbiamo pur poggiare il cucchiaino da qualche parte, e la regola dice che va messo sul lato destro del piattino senza mai metterlo prima in bocca. È assolutamente cattiva educazione assaggiare il caffè con il cucchiaino che si è usato per mescolarlo.











Come va tenuta la tazzina?





Secondo il galateo del caffè dobbiamo sollevare la tazzina usando solo pollice e indice senza mai alzare il mignolo. Il caffè va bevuto a piccoli sorsi senza soffiarlo se è troppo caldo, basterà aspettare qualche minuto. È la tazzina che va portata alla bocca e non viceversa, poi finito di bere il caffè, la tazzina va poggiata di nuovo sul piattino.











L’acqua si beve prima o dopo il caffè?





Ovviamente va bevuta sempre prima per togliere dalla bocca il sapore del pasto precedente, così da gustare l’aroma del caffè.









Oltre a tutte le regole che abbiamo già descritto, ci sono regole particolari da tenere anche a casa nel momento in cui si offre il caffè ai propri ospiti, ma questi li scopriremo nel prossimo articolo.