Soluzioni creative per chi non ama particolarmente il caffè
Ecco alcuni esempi:

Riflessante per i capelli

Se non amate le tinte ma usate maschere o hennè per capelli scuri, vi basterà aggiungere alla miscela una piccola dose di caffè e fare così l’impacco ai capelli: alla lunga, noterete un intensificarsi di sfumature brune.

Concime per i fiori

Un po’ di caffè sia in superficie che in profondità nella terra dei vostri fiori li farà crescere meglio. Non tutti però: i fiori più adatti per questo “concime” sono quelli che prediligono i terreni acidi: rose, camelie, rododendri.

Sapone elimina odori

Quante volte vi siete ostinati a strofinare le mani con il sapone da cucina, dopo aver maneggiato pesce o aglio? Se vi strofinate per bene le mani con il caffè macinato prima di insaponarle, non vi servirà ripetere il lavaggio mille volte.

Tenere lontani gli insetti

Il caffè ha il potere di tenere lontani gli insetti come formiche e – dicono – sia un valido aiuto anche contro le cimici. Tamponatelo o cospargetene un po’ nelle aree più infestate, soprattutto dove ci sono passaggi o spifferi.

Impacchi di bellezza e sollievo

Tenere una busta del ghiaccio piena di caffè, in congelatore, vi aiuterà quando vi servirà un sollievo per occhi gonfi o articolazioni doloranti o ancora lividi: il caffè non si scioglie, rimane freddo a lungo.


massaggi anticellulite

Se unite il caffè usato e asciugato alla vostra crema anticellulite, questa agirebbe meglio anche grazie all’azione esfoliante del caffè. Non fa miracoli eh, è solo un suggerimento!

Per tingere il cotone

Se volete conferire a fazzoletti, camicette o canottiere di cotone, potete usare tè e caffè: andrà benone anche il caffè macinato già usato. Portatelo a ebollizione in abbondante acqua, per immergervi i tessuti e lasciarli poi in ammollo fino al raffreddamento.