Il caffè e le sue origini. 


La specie che per prima è stata usata per ottenerne una bevanda è la Coffea Arabica, una pianta originaria dell’Etiopia (dove il caffè è chiamato buna), del Sudan sud-orientale, del Kenia settentrionale e in seguito diffusasi nello Yemen. 


Proprio qui si ebbero le prime tracce storiche del consumo della bevanda, precisamente nel 1450 ad opera dei seguaci del sufismo. 


I semi di Coffea arabica hanno un contenuto di caffeina molto inferiore rispetto a quello delle altre specie di larga diffusione. 


Rispetto a queste è altresì autoimpollinante, cioè autogama e inoltre predilige coltivazioni ad alta quota, tra 1000 e 2000 metri.


La coltivazione di Coffea arabica fuori dei territori d'origine è iniziata molto presto. In Indonesia, ad esempio, è avvenuta nel 1699.