Il caffè in Italia non sembra proprio vivere alcuna crisi. Secondo un’indagine recentemente realizzata da AstraRicerche sui consumi di caffè in Italia, il 96,5% degli intervistati beve caffè e la media di caffè per settimana si aggira intorno ai 16/17.





In Italia non si parla di caffè, ma di tazzina di caffè. Il più diffuso è il classico espresso, seguono per importanza cappuccino e caffè macchiato, caffè ristretto e caffè latte o latte macchiato, caffè lungo, caffè al ginseng, il marocchino (preparato con schiuma di latte e cioccolato), il caffè decaffeinato, il caffè d’orzo, il caffè corretto con aggiunta di alcolico e il caffè doppio. Interessante il dato rilevato, per cui nei bar le varianti di caffè, come orzo e ginseng, non hanno diminuito il consumo di caffè ma al contrario hanno aumentato il range di consumatori.






PERCHÉ SI BEVE IL CAFFÈ IN ITALIA?







Gli italiani amano bere il caffè, questo è un dato di fatto, non  importa dove se a casa propria come al bar o a casa di amici e parenti. La maggior parte non ci rinuncia la mattina, appena svegli come toccasana per iniziare la giornata e dopo pranzo, c’è chi ama concederselo anche a metà mattina e nel pomeriggio per staccare la spina dal lavoro e quasi un terzo degli intervistati ama concedersi un ultimo caffè pure dopo cena.





I dati di mercato del settore danno in continua crescita l’acquisto e utilizzo di sistemi a capsule e cialde capaci di riprodurre l’espresso in casa o in ufficio come quello del bar, anche se gli italiani continuano a preferire la moka. Sono invece sempre meno i bevitori di caffè che scelgono la caffettiera napoletana.





Se pensate che basti assaggiare il caffè per capire se è buono, vi sbagliate di grosso, molto importante è proprio assaporare il gusto, ma c’è anche una buona percentuale che presta molta attenzione anche all'odore. Per un terzo poi anche il colore gioca la sua parte e c’è anche chi è rapito dal suono della macchina durante la preparazione.










Non esiste un solo motivo per cui si desidera consumare caffè, ma milioni, c’è chi lo beve per ritrovare energia e voglia di fare durante la giornata, chi per l’aspetto della condivisione e socializzazione, per molti invece è un modo per rilassarsi qualche minuto durante la giornata. Infine, ci sono gli abitudinari, che non sempre però se lo gustano appieno.





E a seconda di questi motivi di consumo il caffè, ormai immancabile nelle nostre giornate, viene associato a differenti sentimenti: relax, divertimento, ricordi e sensualità, a famiglia e amici o lavoro e scuola.

Non importa quale sia il motivo, l'importante è che non manchi mai un bel caffè.