La tazzina in ceramica si sa è un grande classico
: forme sinuose e arrotondate, porcellana bianca e spessore consistente, la perfetta tazzina da espresso in ceramica è in perfetto stile bar, con manico rotondo e comoda da tenere in mano.





Parliamoci chiaro: un caffè riuscito male può decretare le sorti della giornata e noi lo sappiamo bene.
Ma quello che non sappiamo è che dietro quella tazzina c’è una quantità sterminata di scelte che ne fanno un caffè di qualità.




Dipende tutto dalla tazzina!





La regola principale prevede che una buona tazzina prima di tutto dev'essere lavabile in lavastoviglie e quindi molto resistente agli urti. 
Deve essere di una forma maneggevole facile da poter essere impilabile e, deve essere facilmente posizionabile sullo scaldatazze della macchina da caffè. La riuscita finale della crema dell’espresso risente molto in caso di temperatura non corretta, il che ne pregiudica la qualità cremosa e vellutata.



Ma qual'è il materiale ideale?

Il materiale più amato per la tazzina del caffè è sicuramente la porcellana, che mostra una reazione uniforme alle variazioni di temperatura. Essa è resistente e permane neutrale alle soluzioni alcaline e acidule, nonché al gusto. 

Lo spessore della tazzina e il materiale di cui è composta sono infatti eccellenti espedienti termici, che consentono di mantenere inalterato il calore del caffè molto a lungo. Questa tazzina, grazie alla combinazione di manico e isolamento termico, può essere facilmente tenuta in mano senza il pericolo di bruciarsi le dita, garantendo un grande comfort nella bevuta. Dato che la porcellana è un ottimo conservatore di calore e che pertanto il calore non si disperde, non si corre il rischio di scottarsi, anche se il caffè è molto caldo, non dimentichiamo poi che permette al caffè di raffreddarsi lentamente.

Queste caratteristiche la rendono la tazzina perfetta per chi vuole assaporare un buon caffè sorseggiandolo con calma, rilassandosi e prendendosi tutto il tempo necessario per questo piccolo rituale di piacere.


La moda propone anche il vetro, non solo perché piacevole esteticamente, ma anche per il barista allenato che vuole mettere alla prova la propria abilità con le creazioni LatteArt, trovando nel vetro il materiale ideale perché mostra il gioco di colori di caffè e crema. La tazzina in vetro ha una forma più allungata e un’imboccatura più stretta, il che significa maggiore tenuta della schiuma in superficie.

Si sa dall’altro lato chi predilige il caffè in vetro ha due motivazioni principali: la vista e la forma del bicchierino.
Quando parliamo di vista intendiamo che grazie alla trasparenza del bicchiere il caffè inizia ad essere gustato già con gli occhi. Si, perché in questo modo possiamo ammirarlo in tutto il suo colore intenso e capire già dalla cremina sopra se abbiamo a che fare con un buon espresso.

A discapito dell’estetica, possiamo però dire che la tazzina in vetro garantisce un minimo isolamento termico, pertanto il caffè andrà consumato molto velocemente per non rischiare di scottarsi le dita o (ancor peggio) far raffreddare il caffè.





Quali sono gli effetti della grandezza e della forma della tazzina sul caffè? 

Ogni specialità di caffè richiede una forma specifica di tazza o tazzina. La tazzina da caffè dev'essere più spessa per mantenere la temperatura del caffè il più a lungo possibile, l’apertura della tazzina dovrebbe essere ridotta, così la tensione della superficie si riduce e la crema si mantiene più a lungo. La tazzina con un fondo piano danneggia la crema, mentre una forma omogenea, conica e arrotondata rende stabile la crema.

Il cappuccino, per la consistenza leggera della schiuma di latte, richiede una tazza particolarmente spessa che trattenga il calore. Per sollevare meglio l’espresso mentre si versa la schiuma di latte, si consiglia una forma leggermente più ampia sulla parte superiore della tazza. In questo modo, è anche possibile usare speciali tecniche decorative, così le creazioni di Latte- Art riescono ancora meglio. Il latte macchiato con molta schiuma, invece, dà il meglio di sé in un bicchiere alto. In questo modo, si può seguire la reazione dell’espresso al momento di versare la schiuma di latte. 






La cosa più importante è scegliere la miscela più adatta al vostro gusto, assaporandola nella vostra tazzina preferita.