La pausa caffè è per i lavoratori di tutto il mondo, ma specialmente per quelli italiani, un momento sacro della giornata. Concedersi infatti 10 minuti di pausa durante l’orario di lavoro, infatti, aiuta le persone a diminuire i livelli di stress e rimettersi in forze.



La pausa caffè è diventata un rito irrinunciabile, talmente radicata nella nostra vita di tutti i giorni che è difficile distinguere dove finisce la nostra passione per “tutto ciò che è caffè” e dove inizia questa tradizione.



Secondo quanto rivelato da uno studio dell’Università di Copenaghen la pausa caffè non ha effetti positivi solo sui dipendenti, ma anche sull'impresa per cui lavorano poiché brevi pause distanziate nell'arco della giornata aiutano ad aumentare la produttività, dal momento che producono benefici psico-fisici e sociali nei lavoratori. Se ciò non fosse abbastanza per convincervi della necessità di questi momenti, ci penserà la legge a farvi cambiare idea: la pausa caffè, infatti, deve essere concessa obbligatoriamente dal 2003 (Art. 8 D. lgs. n.66/2003).


Secondo una ricerca infatti, le persone consumano, in media, 3 tazze di caffè al giorno sul luogo di lavoro, e dedicano a questo rito quasi 30 minuti della propria giornata lavorativa. Ma il tempo trascorso lontano da computer e fotocopiatrici non è mai realmente sprecato, anzi, spesso sembra portare un aumento generale della produttività.


Oggi nessuno riuscirebbe fare a meno di questo rituale quotidiano per questo motivo, le aree dedicate alla pausa caffè negli uffici e nei luoghi comuni sono ovunque!


I vantaggi che la pausa caffè comporta per il lavoratore riguardano principalmente la possibilità di staccare un po’, alzarsi, sgranchirsi le gambe e riattivare così la circolazione. Inoltre, per chi lavora al computer è anche l’occasione per distogliere lo sguardo dallo schermo per qualche manciata di minuti, proprio come consigliano di fare i medici.



I benefici sono, però, anche sociali. Incontrare i colleghi davanti alla macchina del caffè è uno dei modi più semplici per socializzare, creare dei legami sul posto di lavoro e diventare un vero e proprio team di persone che si fidano l’una dell’altra e che sanno lavorare insieme perché conoscono le proprie abitudini a vicenda. Anche discutere di questioni legate al lavoro diventa più piacevole e produttivo se fatto davanti ad una tazzina di caffè, parola dell’Università di Copenaghen.


To be continued...