I POLIFENOLI ALL’ATTACCO DEI RADICALI LIBERI.




Si dice che il caffè ci dia il buongiorno, che sia un dolce “veleno” che ci offre la vita eterna e che, inoltre, aiuti chi dorme poco e sogna molto.



In ogni caso a quasi tutti piace il caffè e molti di noi sarebbero incapaci di affrontare la giornata senza questa preziosa tazzina mattutina.


Ebbene, oggi vogliamo parlare di alcune cose che forse ancora non sapete sul caffè. I polifenoli del caffè restano nel nostro sangue fino a 14 ore; si tratta di elementi bioattivi con proprietà antiossidanti che si prendono cura della nostra salute e che prevengono molte malattie, in particolar modo quelle cardiovascolari e neurodegenerative. Secondo quanto affermano gli scienziati del Centro Investigativo Nestlé (Losanna, Svizzera), una tazza di caffè apporta un gran numero di polifenoli che rimarranno nel nostro flusso sanguigno tra le 12 e le 14 ore.


I polifenoli ci proteggono dall’attacco dei radicali liberi, rafforzano i tessuti di molti organi, favoriscono l’assorbimento dei principi nutritivi nell’intestino tenue e si prendono cura della flora intestinale.




Vi interesserà sapere che, secondo questo studio, possiamo includere un po’ di latte alla nostra tazza perché questo tipo di antiossidanti fenolici continueranno ad essere presenti nel caffè.