Lungo, corto, ristretto, marocchino, americano, macchiato, corretto, con la panna o con la cioccolata. 




Come prendete il caffè? pensandoci è vero esistono milioni di varianti al classico caffè ecco perchè noi oggi proponiamo un secondo elenco di varianti!!


Un caffè al ginseng. Altra diavoleria portata dall’Asia: infuso al gusto di ginseng, che non ha nulla a che fare con l'originale.




Un caffè doppio. Semplice: due caffè in uno.




Un caffè lungo. Non come prima due in uno, ma una sola porzione di caffè lasciato andare più a lungo del solito, quindi leggermente più annacquato. Classico in Paesi come gli Stati Uniti e l'Europa centro-settentrionale.




Un caffè ristretto. Il contrario del precedente, è quando il flusso dell’acqua attraverso la macchina viene spento prima del solito. Il caffè sarà più denso e forte.




Un caffè freddo. Amatissimo in estate, dimenticatevi da trovarlo nella stagione invernale.




Un caffè con panna. Per i più golosi con una spruzzata di panna sopra.




Un caffè salentino, o con ghiaccio. Si può realizzare in due modi. Il primo, più semplice, consiste nell’immergere un cubetto di ghiaccio nella tazzina di caffè già zuccherato. L’altro, decisamente più elegante e gourmet, consiste nell’ordinare: “un caffè e un bicchiere con ghiaccio“. Poi si zucchera il caffè e si versa nel bicchiere. Un figurone.




Tutte le varianti elencate ma in "vetro" .  Cioè servito in un "bicchierino" di vetro



Per esempio un caffè macchiato freddo con latte scremato al vetro…




Un caffè shakerato. Validissimo sostituto del caffè freddo, si realizza versando il tutto shaker da Italian Bar inserendo zucchero in abbondanza, ghiaccio, caffè, e shakerate forte. Servite quindi filtrando il liquido, ormai ghiacciato e spumoso. Per un tocco in più al gusto basta aggiungere un goccio di liquore al whisky oppure per dessert con cioccolata…



to be continued...